Documenti Internazionali

 

In questa pagina, introdotta nel 2016, il nostro ufficio ha deciso di pubblicare quei documenti ritenuti più importanti per seguire e meglio comprendere le vicende internazionali.

Mentre quel purulento cadaverino che è la nostra politica prosegue nel balbettare e continua ad offrire di se stessa uno spettacolo indegno, ecco cosa avviene sotto traccia, e con la massima discrezione, in paesi dove si sa fare politica estera e vi è coscienza del fatto che viviamo in un mondo nucleare.

 

Qui da noi nessuno ne parla. Quello della politica estera è un linguaggio bandito a livello politico, istituzionale e giornalistico. Non resta che domandarsi a cosa servano i consiglieri diplomatici del nostro premier e dei suoi due vice.

 

L’annuncio fatto dal Presidente Francese Macron, in pieno Bundestag, sulla necessità di costituire un esercito europeo è stato ripreso una settimana dopo a Bruxelles dal Cancelliere Tedesco Merkel. Da noi, la cosa è stata appena menzionata.

 

Passato quasi sotto silenzio anche il successivo trattato di Aquisgrana. Di questo documento non mi sembra sia ne sia stata compresa l’importanza.

 

Se la Storia ha un senso, è possibile che questi eventi finiranno col legarsi ai due accordi Franco-Britannici che alleghiamo. Firmati da Sarkozy e da Cameron, hanno come fine un’ampia collaborazione militare tra i due paesi e, soprattutto, combinare i loro deterrenti nucleari.

 

Tutto ciò potrebbe essere la conferma della costituzione di un triangolo nucleare tra Francia, Gran Bretagna e Germania. Ricordiamo che anche i tedeschi fanno parte del consorzio Besse II adibito all'arricchimento dell'uranio per scopi civili. La tecnologia tedesca delle centrifughe ha sostituito quella francese a diffusione gassosa. È in corso nel Parlamento Tedesco un dibattito sull'eventualità di dotare il paese di un armamento atomico.

 

Questo finirebbe col toccare fortemente gli interessi dell’Italia e ne evidenzia comunque l’isolamento. L’avvilente latitanza della nostra classe di governo non fa che sottolineare la piena regressione del Paese in politica estera. Qui si sta perdendo ogni consapevolezza di come funzionino i rapporti internazionali: la politica estera si fa a livello nucleare. Chi non lo capisce, sogna.

 

Temo la terribile complessità di questi problemi non finirà con l’essere afferrata dai nostri politici, facendo loro scoprire l’inguaribile incompetenza che li distingue. Non più ormai al potere, ma dietro a questo trincerati, come avevano vissuto alla giornata quando erano all’opposizione, alla giornata vivono adesso che sono al governo.

 

Tra poco tempo si apre il Carnevale di Rio, con la presentazione delle migliori scuole di samba. Pare questo carnevale assumerà tinte ostili al Presidente Bolsonaro. Riguardo i nostri politici, sarebbe forse meglio vederli lì a godersi lo spettacolo piuttosto che sentirli parlare di Colonialismo Francese, recarsi nei pressi di Parigi a “complottare” con i Gilets Jaunes o attaccare la Merkel.

 

Auguriamoci che almeno in questo caso riescano ad accordarsi su cosa fare.

 

Politica felice che non ha in sé gli ostacoli della cultura!

23 Gennaio 2019 - Trattato di Aquisgrana[...]
Documento Adobe Acrobat [108.7 KB]
Trattato cooperazione UK - Francia - 201[...]
Documento Adobe Acrobat [169.2 KB]
Franco British Defense Co-operation 2010[...]
Documento Adobe Acrobat [194.9 KB]

Sia per la Libia che per la Siria, l’attuale situazione non può protrarsi: vanno pacificate ed è urgente giungere ad una visione comune.

 

Malgrado queste due risoluzioni del Consiglio di Sicurezza approvate all’unanimità nel Dicembre del 2015, resta ancora molto lavoro da fare. Qualunque cosa si voglia dire, i rapporti tra Washington e Mosca sono ancora legati a queste risoluzioni.

 

2015 - 12.18.15 - Risoluzione ONU 2254 -[...]
Documento Microsoft Word [33.0 KB]
2015 - 12.23.15 - Risoluzione ONU 2259 I[...]
Documento Microsoft Word [41.5 KB]
2016 - 01.13.16 - State of the Union.doc
Documento Microsoft Word [74.5 KB]
2016 - 04.25.16 - Address to the People [...]
Documento Adobe Acrobat [104.4 KB]
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Esteri- P.R.I.